La vittoria non conduce alla pace

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La vittoria non conduce alla pace

Messaggio  Elitheo Carrani il Ven Nov 16, 2012 12:58 am



frammento di un'intervista fatta a Raimund Pannikar (scomparso nel 2010) dal giornale "il ponte"

[....]


Nella sua relazione al Manzù lei ha affermato che la vittoria non conduce mai alla pace. Una provocazione? “Ne sono testimoni gli ottomila e più trattati di pace (di cui siamo a conoscenza) stipulati nel corso dei millenni della storia umana. Nessuna vittoria ha mai portato una vera pace. Non si può ribattere attribuendo la colpa di ciò alla natura umana, perché la maggior parte delle guerre sono state fatte, e giustificate, come correzioni di trattati di pace precedenti. Gli sconfitti, se non proprio i loro figli, prima o poi emergeranno ed esigeranno ciò che era stato loro negato. Nemmeno la repressione del male porterà a risultati permanenti. La pace fugge dal campo dei vincitori, direi parafrasando Simone Weil. La pace non è il ripristino di un ordine sovvertito: è costantemente un nuovo ordine. È un fatto storico che la vittoria conduce alla vittoria, non alla pace. Conosciamo bene gli effetti collaterali deleteri di “vittorie” prolungate. Nonostante tutte le nostre distinzioni, la vittoria è sempre quella di un popolo su un altro popolo o di una persona su un’altra persona, e un popolo o un essere umano non è mai un malvagio assoluto. A livello teorico non si può quindi dire che la vittoria sia stata riportata sulle forze del male o gli errori o le aberrazioni. Forse vorremmo solo distruggere il male, ma eliminiamo il malfattore, vorremmo punire il crimine, ma puniamo il criminale”.

[.....]

Questo breve brano del Grande R. Pannikar, ricavato all'interno di una più ampia intervista del 2001, dimostra una realtà sempre misconosciuta, che invece va sempre tenuta presente. La pace non dipende dalle condizioni politiche ma dallo spirito interiore...come dice con mirabile sintesi i Dalai Lama, " non esiste la via alla pace, la pace è la via"...Se anche gli uomini trovano le condizioni per far terminare le guerre, i conflitti, ma non riescono a creare le condizioni perchè vengano fermate le guerre "interiori", esse prima o poi usciranno dal cuore dell'uomo e diventeranno conflitti FRA gli uomini.
avatar
Elitheo Carrani
Admin

Messaggi : 62
Data d'iscrizione : 14.03.09

Vedi il profilo dell'utente http://elitheocarrani.blogspot.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum