SIAMO DEI O POLVERE ?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

SIAMO DEI O POLVERE ?

Messaggio  Elitheo Carrani il Mar Apr 28, 2015 7:19 pm



Commento di Sant. Agostino - al VANGELO DI SAN GIOVANNI - Omelia 1 - 406 d.c.
[…..]
Ciò che infatti sale al cuore dell’uomo, è più in basso rispetto all’uomo, mentre ciò a cui il cuore dell’uomo si eleva è all’uomo superiore. Credo, o fratelli, che possiamo esprimerci anche in questo modo: che salì nel cuore di Giovanni, in quanto egli stesso non era uomo. Ma che cosa vuol dire “non era un uomo”? In quanto, cioè, egli aveva incominciato ad essere angelo; poiché tutti i santi sono angeli, in quanto sono messaggeri di Dio. Così, quando l’Apostolo si rivolge agli uomini che hanno una mentalità carnale e perciò incapaci di percepire le cose di Dio, come si esprime? Dal momento che dite: io sono di Paolo, io di Apollo, non siete forse uomini? (1 Cor 3, 4). Cosa pretendeva che fossero quelli che egli rimproverava di essere uomini? Volete saperlo? Ascoltate ciò che dicono i Salmi: Io vi ho detto: siete dèi e tutti figli dell’Altissimo (Sal 81, 6). A questo dunque ci chiama Dio, a non essere uomini. Ma saremo cambiati in meglio, da uomini che siamo, a condizione che riconosciamo di non essere altro che uomini. E’ l’umiltà che ci eleva a questa altezza. Se, invece, noi ci illudiamo di essere qualcosa, mentre in realtà siamo niente, non solo non riceveremo quello che ancora non siamo, ma perderemo anche ciò che siamo.
[….]

COMMENTO

Ecco un brano che sembra anzi è nel cuore stesso del Cristianesimo. Si tratta di un breve stralcio di una ponderosa omelia di Sant. Agostino sul Vangelo di Giovanni. Roba da sacerdoti e monaci da clausura….una barba. Apparentemente. Ma non proprio.

Qui Sant. Agostino afferma che Giovanni non era un uomo. Dice infatti: “possiamo esprimerci anche in questo modo: che salì nel cuore di Giovanni, in quanto egli stesso non era uomo.”
E più avanti….” egli aveva incominciato ad essere angelo; poiché tutti i santi sono angeli, in quanto sono messaggeri di Dio”
Si noti una cosa: “ aveva incominciato ad essere angelo”. Ciò che quindi Agostino afferma che la base di partenza di Giovanni era umana, come me e voi. Poi prosegue dicendo che ogni messaggero di Dio è angelo e questa è una cosa ovvia. Angelo vuol dire messaggero. Ma più avanti afferma ancora che: “Ascoltate ciò che dicono i Salmi: Io vi ho detto: siete dèi e tutti figli dell’Altissimo (Sal 81, 6). A questo dunque ci chiama Dio, a non essere uomini.”
Ma come? Potremmo ben dire. Ci hanno sempre detto che siamo peccatori e che non siamo che creature e che polvere eravamo e polvere torneremo ad essere. E allora? Che ne è di tutta quella impostazione in cui Dio è Altro da noi, Gesù è Altro da noi. E solo la sua misericordia potrà cancellare i peccati e via via giaculando sulla nostra pochezza?

Allora siamo polvere e creature imperfette o siamo dei, angeli?

Né l’una né l’altra o per meglio dire, entrambe le cose. Siamo esseri in transizione che possono assurgere ai più alti livelli spirituali, financo divini, SE sapremo evolverci.

Ma Agostino mette subito paletti pesanti quando riafferma: “. Ma saremo cambiati in meglio, da uomini che siamo, a condizione che riconosciamo di non essere altro che uomini.”
Ecco il paradosso. Il paradosso del santo. Credere di essere nulla per essere Qualcosa. E se non fosse ancora chiaro Agostino lo ribadisce ancora: “Se, invece, noi ci illudiamo di essere qualcosa, mentre in realtà siamo niente, non solo non riceveremo quello che ancora non siamo, ma perderemo anche ciò che siamo.”

Ma guarda un po’…E’ la stessa identica cosa che dicono buddisti, induisti, spiritualisti e gnostici: NON credere di sapere, non pensare di essere sapiente, non pensare proprio nulla, fa’ il vuoto in te, renditi trasparente come l’acqua, cancella il tuo ego, il tuo senso di centralità.
Non solo, ma lo dicono anche gli psicologi più avveduti: smetti di contrapporti, impara ad accettare le cose che non puoi cambiare, a cominciare da te stesso. Amati e ama e smetterai di soffrire….

Non è un po’ avventato pensare che siano tutte coincidenze? Non è per caso che dicono tutti la stessa cosa, perché è la verità?

http://elitheocarrani/blogspot.it
avatar
Elitheo Carrani
Admin

Messaggi : 62
Data d'iscrizione : 14.03.09

Vedi il profilo dell'utente http://elitheocarrani.blogspot.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum